Qualità e domanda in aumento. La OP continua a puntare sulla qualità del territorio e sulla responsabilità di impresa

ISPICA, xx marzo 2015 – Avvio di stagione positivo per la carota novella, nelle province di Ragusa e Siracusa. Lo comunica la OP Colle d’Oro, una delle più importanti aziende orticole del territorio, che coltiva questo ortaggio su una superficie di 130 ettari nel cuore dell’area della IGP Carota Novella di Ispica.

La campagna ha avuto inizio nelle settimane scorse e si caratterizza per una qualità particolarmente elevata del prodotto, favorita dalle precipitazioni abbondanti nei mesi precedenti al raccolto. Le quantità sono in flessione di circa il 10%, circostanza che si unisce a una domanda sostenuta dovuta al calo produttivo dei paesi esteri come Israele, con un rapido esaurimento del prodotto in stock nei paesi del nord Europa. Questa situazione ha consentito di iniziare la campagna con un buon livello dei prezzi. Positive anche le previsioni per la carota commercializzata con il marchio IGP, che su tutto il territorio potrebbero arrivare ad un potenziale di crescita del 90%.

Oltre ad operare in un territorio fortemente vocato e con tecniche e impianti produttivi all’avanguardia, la OP Colle d’Oro porta valore ai propri prodotti con una attenzione particolare alla sostenibilità, alla qualità e alla sicurezza dei lavoratori.

“Il nostro impegno – spiega il direttore commerciale di Colle d’Oro Carmelo Calabrese – è quello di crescere in modo sostenibile e responsabile, continuando a migliorare le nostre attività per salvaguardare un territorio che è la vera forza dei nostri prodotti e tutelare al meglio il personale impiegato, sotto la supervisione di Loredana Calabrese, nelle varie fasi produttive”.

Questi principi vengono messi in atto concretamente a partire dalla produzione, gestita da Salvatore Calabrese, dove i coltivatori impiegano varietà accuratamente selezionate e rigorosamente certificate no OGM e le migliori tecniche agronomiche disponibili per ridurre l’uso di sostanze di sintesi nella lotta ai parassiti. Colle d’Oro esegue inoltre un monitoraggio continuo delle contaminazioni chimiche e microbiologiche. La flora e la fauna locale sono ulteriormente tutelate da aree di rispetto intorno alle coltivazioni.

Il confezionamento avviene in uno stabilimento moderno ed attrezzato, sotto la responsabilità di Tony Solarino. Le linee produttive sono dotate di sistemi avanzati per il controllo degli standard qualitativi e per prevenire la presenza di insetti o particelle esterne sui prodotti. Il consumo energetico e le emissioni di gas serra sono attentamente monitorate e ridotte grazie all’ottimizzazione dei processi e a un’efficiente gestione dei rifiuti.